È proprio in Belgio che sono nate le patatine fritte!

belgio patate fritte belga lutosa

Intorno al 1600, nella regione di Namur, la gente era solita friggere il pesce pescato nel fiume Mosa. All’arrivo dell’inverno, quando il fiume gelava, il pesce veniva sostituito da patate tagliate a bastoncini. Nascevano così le patatine fritte…

Il Belgio è oggi uno dei paesi con il maggiore rendimento per ettaro nella coltivazione delle patate (Cluster dell’Europa Occidentale) e fornisce prodotti finiti di altissima qualità. E non solo, il Belgio ha tanto altro da offrire.

Piccola nazione, cibo grandioso
 food belgio lutosa tradizione gastronomico 

Le città e le zone rurali sono ricche di tradizioni gastronomiche.
A partire dalla Blu Belga, una razza locale di bovini da cui si produce una carne appetitosa. O le famose birre trappiste, prodotte ancora nei locali annessi ai monasteri… Per chi ama i dolci, invece, ci sono i waffle e la famosissima cioccolata belga dal sapore autentico ed inimitabile, rinomata in tutto il mondo. E poi ci si chiede perché i belgi siano definiti “bon viveurs”?

Una terra di colture e cultura

Le patate non sono l’unica passione coltivata in Belgio. Pensiamo a città come Anversa, Gent, Tournai e Liegi…
con un’architettura tradizionale ma anche fantasiosa se pensiamo all’Atomium, l’incredibile struttura costruita a Bruxelles in occasione dell’Expo del 1958, che rappresenta i nove atomi del cristallo di ferro. La nostra cultura comprende numerosi festival tradizionali, quando le persone affollano le strade per il carnevale di Alost, Binche e Malmédy… Per non parlare degli storici siti UNESCO patrimonio dell’umanità (Bruges, Mons, Ath ecc.).

Una terra reale popolata da artisti e sportivi
© [BelgaImage]

 


Stromae, Adamo, Arno, Brel… tantissimi cantanti di fama internazionale. Ma non solo, la nostra industria cinematografica ha vinto la Palma d’oro al festival di Cannes con i fratelli Dardenne. Il surrealismo belga è conosciuto in tutto il mondo, soprattutto grazie a Magritte ed al suo famoso dipinto “Questa non è una pipa”…

Per quanto riguarda lo sport, ricordiamo Eddy Merckx, il ciclista cinque volte campione del Tour de France, i Diables Rouges, la nostra nazionale di calcio, senza dimenticare le nostre campionesse di tennis, Kim Clijsters e Justine Henin; tutte le nostre star dello sport si impegnano al massimo per conquistare la vittoria. E non dicono mai di no ad un cono di ottime patatine fritte Lutosa. E poi c’è il nostro re, Filippo I.

 

belgio lutosa belga patate fritte cozze fritkot

Cozze & patatine, patatine e maionese

In Belgio ci sono anche le spiagge sabbiose della costa fiamminga, con le città balneari di Oostende, Le Coq, Knokke etc.  Non bisogna stupirsi quindi se il vero piatto nazionale belga è cozze e patatine fritte. L’unione perfetta tra terra e mare… In ogni città ed in ogni paese si possono trovare dei “chioschetti” che vendono le patatine fritte nel tradizionale cono di cartone, accompagnate da una salsa deliziosa (maionese, ketchup, salsa tartara, salsa andalusa, ecc.), dei luoghi d’incontro per eccellenza, dove si riuniscono uomini, donne e bambini di ogni età ed estrazione sociale.

Il cuore dell’Europa

Il Belgio fa parte di un’area simile ad una patatina curva, che si estende da Londra a Valencia e include grandi porti di mare come Anversa, Rotterdam, Amburgo e Dunkerque… Quest’area geograficamente abbastanza limitata comprende il 60% del potere d’acquisto europeo… Il Belgio ne è il cuore dal momento che le istituzioni europee hanno sede nella sua capitale. Ecco perché il Belgio costituisce il centro della logistica europea, con la sua straordinaria rete stradale e marittima che si apre all’Europa ed al mondo.

Création SIP